logo

Peperone rosso tip. lamuyo innestato

da aprile a giugno

Varietà innestata

Disponibilità (mesi)

  • G
  • F
  • M
  • A
  • M
  • G
  • L
  • A
  • S
  • O
  • N
  • D

Registrati per visualizzare i prezzi e acquistare online.
La vendita online si effettua in tutta Italia ESCLUSO Sicilia e Calabria dove è possibile acquistare tramite i nostri rivenditori

Peperone rosso tip. lamuyo innestato
  • Pianta innestata piu resistente

Peperone innestato di media vigoria, con fogliame aperto; caratteristica la disposizione dei frutti che si accrescono all'esterno della pianta evitando la deformazione, favorendo così una maggiore facilità di raccolta. Ottima allegagione nei primi palchi con un'eccezionale continuità nei palchi superiori. Produce peperoni molto uniformi di forma regolare e ben squadrati, dalla polpa liscia e spessa con ottima consistenza e tenuta in post-raccolta. La lunghezza dei frutti è di cm 12-14 e calibro cm 9-10 dal peso medio di 200-350 gr. Ottimo il colore verde intenso che vira ad un rosso lucente e brillante. Ricco di vitamina C e A. Questi peperoni avendo una polpa spessa e dolce sono usati soprattutto per contorni o piatti vegetariani da cucinare fritti, a forno, arrosto, in agrodolce, in gratin e ripieni.

L'innesto del peperone conferisce alla pianta:

-Maggiore resistenza ai nematodi e alla tracheomicosi;

-Incremento della produttività;

-Aumento della pezzatura dei frutti e della vigoria della pianta;

-Allungamento del ciclo produttivo;

-Resistenza alle condizione climatiche avverse.

Scheda Tecnica

Indicazioni per la coltivazione

Coltivazione: può essere trapiantato in serra o in pieno campo da aprile a luglio . La pianta ha bisogno di sostegni per una buona riuscita.

Malattie: tollerante a TMV

Distanza di trapianto: cm 100 circa tra le fila, cm 40-50 circa sulla fila

Formati (disponibili solo nelle rivendite)

le immagini sono puramente indicative

Guide alla coltivazione e allegati

Peperone innestato

Visualizza tutte le varietà di Peperone innestato

5 Prodotti

Iscriviti alla nostra Newsletter