Salvia officinalis

Salvia officinalis L. Lamiacee

  • Salvia officinalis

La salvia officinalis è una delle piante aromatiche più utilizzate in cucina per insaporire e aromatizzare le pietanze. E’ un suffrutice cespuglioso e sempreverde con fusto eretto molto ramificato, formati da foglie opposte, picciolate, spesse e rugose, vellutate sulle due facce e di colore verde-grigiastro. I fiori di colore violaceo  iniziano sbocciare da giugno prolungandosi fino a luglio. La salvia può raggiungere un’altezza di  40-60 cm e può essere tenuta in vaso o trapiantata in giardino. Per stimolare la produzione di fogliame e avere sempre foglie fresche e giovani si consiglia di asportare i fiori in modo da ottenere la massima resa dalla pianta.  L'intera pianta emana un profumo intenso e gradevole. Le varietà di salvia messe a disposizione da "il giardino delle meraviglie sono:

Salvia officinalis con foglie verde-grigiastro, Salvia maxima con foglie più grandi e larghe, Salvia tricolor con foglie variegate di bianco rosa e verde, Salvia icterina con foglie di colore verde-giallo, Salvia purpurea con foglie al di sotto color porpora.

Della salvia si  raccolgono le foglie più vecchie perché più aromatiche e si vuole anche i fiori. Può essere conservata tramite il processo di essiccazione, mettendo le foglie in luoghi ventilati, asciutti e ombrosi per 20-25 giorni, conservandole in vasetti di vetro in polvere o tritate.

La salvia ha un forte potere aromatico dal sapore lievemente amaro e piccante ed è spesso usata, in ambito culinario, per condire arrosti, involtini, ripieni, sughi, carni o per paste come la pasta burro e salvia. Le foglie se strofinate sui denti danno un effetto sbiancante.

Informazioni nutrizionali: alla salvia vengono attribuite proprietà astringenti, antispasmodiche, toniche, stomachiche, cicatrizzanti, infatti è utilizzata per curare ulcere e piaghe.

Glossario

  • sostanze che riducono l'eccitabilità del sistema nervoso e, di conseguenza, le contrazioni anormali spasmodiche dei muscoli.

  • proprietà che induce alla stitichezza.

  • proprietà che stimolano la digestione favorendo l'appetito

Indicazioni per la coltivazione

Terreno: Preferisce terreni leggeri, calcarei, un po sabbiosi e esposti al sole. Prima del trapianto eseguire un'aratura profonda 35-40 cm.

Clima: si adatta meglio al clima temperato-caldo. Nelle zone a clima molto rigido le piante vanno riparate dal vento e con esposizione a pieno sole.

Malattie: In condizioni di alta umidità può avere attacchi di ruggine manifestati da macchie grigio bruno nella parte inferiore della foglia. Un altro parassita che attacca la salvia è l'oidio o mal bianco che compare sottoforma di un feltro biancastro sulla superficie fogliare. In questo caso Intervenire con solforazioni.

Per maggiori informazioni e cure delle malattie della salvia clicca qui

Disponibile nei formati le immagini sono puramente indicative

  • 17CC

    Vaso in plastica

    ø: 17 cm
    h: 14.3 cm

  • 14B

    Vaso in plastica

    ø: 14 cm
    h: 11 cm

Iscriviti alla nostra Newsletter