La Coltivazione Urbana tra relax e naturalità

Coltivare l'orto al giorno d'oggi è un'attività preziosa: viviamo stili di vita sempre più frenetici e stressanti e andiamo perdendo in questo vortice di impegni il contatto con la natura.

Per recuperare il legame non c'è modo migliore che realizzare un orto urbano oppure passare qualche minuto con le proprie piante in giardino o sul balcone: prendersi cura di loro ci mettere in relazione con la naturalità e la tradizione, e ci farà scoprire tante curiosità sul mondo vegetale oltre a regalarci grandi soddisfazioni e verdure sane e gustose.

Se impostiamo correttamente la nostra attività di coltivazione sarà fonte di relax e naturalità, e quindi di benessere. Qui di seguito vediamo alcuni suggerimenti utili a coltivare un orto urbano donando un pizzico di green oltre che bello anche buono (da mangiare).

Chi vive in città avrà particolarmente beneficio nel poter "mettere le mani" nella terra e darsi da fare con qualche pianta orticola, si può coltivare in molti modi e anche chi non ha un appezzamento può trovare il modo di fare orto.

Anche solo pochi metri quadri, un piccolo giardino, un bel balcone o un terrazzo permettono di inserire qualche pianta orticola, alcune delle quali hanno persino un valore decorativo ornamentale. Ad esempio è molto bello avere in giardino dei pomodori ciliegini o dei peperoncini piccanti, che con i loro frutti rossi colorano al pari di aiuole fiorite.

Se non avete terreno, potete scegliere di coltivare sul terrazzo oppure in veranda, predisponendo un piccolo orto in vaso. Persino il davanzale della finestra può essere sede di coltivazione di piante di piccola taglia, come fragole o erbe aromatiche, lattughine da taglio.

Coltivare sul balcone non è difficile, basta curare la scelta del vaso e del terriccio, potete approfondire questi argomenti nella guida all'orto sul balcone di Orto Da Coltivare.

Come fare orto risparmiando tempo ?

Chi coltiva per rilassarsi potrà coniugare relax e passione verde, amplificando l’effetto positivo di questo hobby, ecco per voi tre consigli utili per coltivare senza preoccupazioni.

  1. Trapiantare le piantine
    La coltivazione partendo dal seme è lunga e più laboriosa, mentre se si acquista una piantina formata ci sono molteplici vantaggi. Non solo si otterrà il raccolto più velocemente, evitando di dover aspettare le prime settimane di sviluppo della pianta, ma mettendo una pianta sviluppata si eviterà gran parte del lavoro delicatissimo della germinazione che è l'attività più noiosa e faticosa da fare nell'orto.Le prime fasi di vita della pianta inoltre sono molto delicate e se si sbaglia qualcosa si pregiudica lo sviluppo dell'ortaggio, indebolendolo. Comprare una piantina fatta nascere in vivaio da professionisti significa avere una pianta sana e resistente, semplicissima da coltivare. Se poi acquistiamo online evitiamo di perdere tempo in spostamenti e ricerche: le piantine arriveranno direttamente a casa, pronte per esser messe in vaso o in giardino. Il Giardino delle Meraviglie offre un servizio sicuro e rapido di consegna, che permette di risparmiare sul costo d’acquisto e soprattutto di avere comodamente disponibili le piante da trapiantare.
  2. Scegliere varietà resistenti
    Ci sono malattie o insetti parassiti che possono attaccare le nostre coltivazioni, rovinando tutto il nostro lavoro nell'orto. Dobbiamo nei limiti del possibile evitare che si verifichino queste problematiche, senza però esagerare con l'uso di pesticidi e altri prodotti chimici, visto che vogliamo ottenere verdure naturali e sane.
    Un ottimo metodo per prevenire buona parte delle avversità è scegliere piantine di varietà selezionate perché siano resistenti agli attacchi. Esistono sia specie orticole antiche che sono particolarmente rustiche e poco soggette a problemi, che varietà più moderne ottenute da incroci allo stesso scopo. Tra le proposte de Il Giardino delle Meraviglie si trovano diversi ortaggi di questo tipo, semplicissimi da coltivare.
    lista ortaggi resistenti
  3. La pacciamatura
    Una volta messe a dimora le piantine una tecnica semplicissima ma davvero utile per avere un orto che richieda poco lavoro è la pacciamatura. Si tratta di coprire il terreno intorno alle nostre piantine, in modo da evitare che vi crescano erbacce e al tempo stesso preservare la naturale umidità del substrato.
    Per pacciamare si può usare della paglia, l'erba di sfalcio del giardino, corteccia, oppure appositi teli. Con questa tecnica si dimezza il lavoro del coltivatore, sia nel non dover strappare malerbe, sia nel poter irrigare con minor frequenza.

Con questi tre piccoli consigli adesso siete pronti a cimentarvi nella coltivazione urbana di piantine orticole che diano sapore al tuo palato e colore al tuo vaso. Una volta cresciute le piantine, raccolti i frutti, capirai subito la genuinità di un prodotto sano e buono.

Iscriviti alla nostra Newsletter