Filtra per

Piantine di melanzane delle migliori varietà (disponibili anche come melanzane innestate): melanzana violetta, bianca, melanzana perlina, ovale, messinese, palermitana, melanzana zuccherina, seta, nera di Palermo o durona.
La melanzana esige un terreno ricco di sostanze organiche e preparato con cura. Dopo la messa a dimora, le piantine di melanzana vanno curate con regolari irrigazioni e periodiche concimazioni e vanno sostenute da tutori, specialmente se si coltivano varietà dal forte sviluppo (ad esempio la melanzana Seta e la melanzana Baffa). Coltivando questa pianta in aiuole pacciamate nei periodi freddi si anticipa il raccolto. La pacciamatura aiuta infatti ad anticipare la raccolta dei periodi invernali.
Con le nostre piantine di melanzana e le indicazioni che troverai sulle nostre guide, potrai scoprire quante melanzane produce ogni pianta, come effettuare la potatura delle melanzane e qual è la migliore varietà di pianta di melanzana da coltivare in vaso.
Inoltre puoi trovare tutte le varietà dell’antica tradizione italiana tra le quali: Piante di Melanzana Ovale Nera, Nera di Palermo, Black Beauty, Baffa Sciacchitana, Mezza Nera, non reperibili nei supermercati ed in tutta la GDO italiana.

Effetti benefici delle melanzane.

Mangiando melanzane aiutiamo il nostro corpo ad eliminare il grasso in eccesso nella parte addominale. Le melanzane sono quasi prive di calorie e ricchissime di acqua, caratteristica che stimola la diuresi e quindi favorisce l'eliminazione dei liquidi in eccesso. Combattono la stitichezza e facilitano la digestione. Le fibre contenute nelle melanzane sono in gran quantità e svolgono molteplici funzioni che aiutano il nostro corpo a dimagrire: allungano il periodo di sazietà evitando attacchi di fame, riducono l'assorbimento e quindi l'accumulo di grassi e zuccheri. Inoltre aiutano i reni e l'espulsione di scorie. Infatti sono molto utilizzate nelle diete per perdere peso in quanto svolgono un'azione sgonfiante e drenante. Possiedono inoltre un alto tasso di digeribilità. La polpa spugnosa, che assorbe molto olio e condimento, è consigliabile cucinarla arrosto, in umido, grigliata, bollita e non fritta, oppure utilizzare la melanzana Sciacchitana e la Nera di Palermo che assorbono poco olio.

Iscriviti alla nostra Newsletter
text