logo

Maggiorana

Lamiacee Origanum majorana, L.

Disponibilità (mesi)

  • G
  • F
  • M
  • A
  • M
  • G
  • L
  • A
  • S
  • O
  • N
  • D

Compra online escluso Sicilia e Calabria
dove è possibile acquistare dai nostri Rivenditori

Maggiorana
Maggiorana il giardino delle meraviglie

La maggiorana è una pianta aromatica di origine asiatica ed è una erbacea cespitosa perenne. Appartiene alla famiglia delle labiate con nome botanico Origanum Majorana. Le foglie sono piccole, opposte e con breve picciolo, ovali e ricoperte da una leggera peluria. Fiorisce in estate con fiori piccoli e di colore bianco-rosati. Il profumo emanato dalla maggiorana è fortemente aromatico con grande utilizzo nei giardini grazie alle proprietà possedute. Le parti da raccogliere sono i rametti e le cime fiorite durante il periodo estivo.

La maggiorana viene consumata fresca ma può essere anche essiccata e quindi conservata in vasetti di vetro o in buste di carta. Anche dopo il processo di essiccazione questa pianta riesce a mantenere intatte le sue proprietà aromatiche.

L’aroma della maggiorana è simile a quello dell’origano ma molto più delicato ed è utilizzato soprattutto per insaporire i cibi, in particolare carni, minestre, salumi e salse, mentre, più raramente, è usata come infuso per le sue proprietà digestive, diuretiche, toniche carminative, sudorifere, emmenagoghe ed antispasmodiche. I derivati galenici della maggiorana, a piccole dosi, favoriscono la secrezione gastrica e la motilità intestinale (eupeptici e carminativi). Viene usato anche come aromatizzante e correttivo.

Indicazioni per la coltivazione

Clima: la maggiorana è una pianta originaria del Nord-Africa e del Medio Oriente. Comunemente è coltivata in orti e giardini di pianura e collina ed è coltivata soprattutto in Francia, Egitto, Grecia, Ungheria, Stati Uniti e in altri paesi dell'area mediterranea.

Terreno: preferisce terreni sciolti anche calcarei, ricchi di sostanza organica, e con esposizione soleggiata. E’ considerata perenne nelle nelle regioni calde del Sud Europa, mentre è annuale nelle zone fredde e nell’Europa centrale. La preparazione del terreno si effettua mediante aratura autunnale, seguita da lavorazioni di amminutamento del terreno, al fine di ottenere una struttura idonea ad ospitare le piantine.   

Irrigazione: pur essendo la maggiorana una specie mediterranea e quindi resistente alla siccità, è bene irrigare per favorire lo sviluppo vegetativo della pianta. L’irrigazione va effettuata dopo il trapianto, per favorire la l’attecchimento delle piantine, in primavera e dopo il primo taglio per favorire il ricaccio, e in altri casi solo come irrigazione di soccorso in periodi siccitosi. 

Malattie: tra gli insetti, che danneggiano le foglie, ci sono delle larve di un coleotteri (Chrysomela menthastriSuff.), larve di lepidotteri minatori ed i cicadellidi che, in caso di forte infestazione, possono essere controllati con insetticidi a base di piretrine o di rotenone. Tra le patologie principali ci sono le ruggini che provocano delle macchie dal giallastro al rossastro scuro sulle foglie. 

Per informazioni e cure delle malattie della maggiorana clicca qui

Formati (disponibili solo nelle rivendite)

le immagini sono puramente indicative

Piante officinali e erbe aromatiche

Visualizza tutte le varietà di Piante officinali e erbe aromatiche

49 Prodotti

Iscriviti alla nostra Newsletter