Origano

Lamiacee Origanum vulgare L.

L'origano è l'aroma ideale per condire sughi di pomodoro, per la pizza, carni arrostite. E' una pianta aromatica, rustica e perenne a cespuglio con fusto eretto e ramificato, tipica della cucina delle meridionale. Raggiunge un'altezza di 40-80 cm e creando un impianto di origano ha, di solito, una durata di circa 5-6 anni. L'origano è ottimo pure per profumare l'aceto. Alla fioritura i fiori si presentano di colore bianco riuniti in mazzetti all'apice dello stelo. La pianta emana un odore forte ed ha un sapore intenso; nelle regioni del meridione più calde, l'aroma raggiunge un'intensità maggiore, infatti risulta più piccante e il profumo più persistente. La raccolta dell'origano viene effettuata falciando manualmente le piantine ad un'altezza di 5-10 cm dal suolo che è quella ottimale per un pronto ricaccio. Si raccolgono le foglioline e gli apici fioriti durante tutta la stagione vegetativa. Bisogna sempre tener presente, comunque, che il miglior periodo per lo sfalcio è la piena fioritura ossia quel periodo in cui la pianta ha una più intensa aroma balsamica. Per la conservazione gli steli tagliati si legano in fasci lenti e si lasciano appesi in luoghi ombreggiati, ventilati e asciutti per almeno 15-20 giorni. L'origano dopo l'essiccazione può essere polverizzato e conservato in boccette di vetro. 

Informazione nutrizionali: all'origano si attribuiscono proprietà che aiutano le persone che hanno problemi  alle vie respiratorie, emicrania, clorosi, meteorismo, inappetenza. 

Scheda Tecnica

Tipologia
Lamiacee Origanum vulgare L.
Crescita
eretta cespugliosa
Esposizione:
soleggiata
Periodo di raccolta
in piena fioritura
Uso in cucina
aroma ideale per condire sughi di pomodoro, la pizza e carni arrostite.

Indicazioni per la coltivazione

Coltivazione: ama terreni calcarei profondi ricchi di sostanza organica, con esposizione soleggiata. Più il terreno è povero e asciutto più l'aroma sarà intenso. Importante è l'eliminazione delle erbe infestanti mediante sarchiature e scerbature manuali.

Concimazione: L'origano può essere concimato ma senza esagerare per evitare di perdere le caratteristiche aromatiche naturali tipiche delle piante spontanee. 

Sesti d'impianto: cm 100-150 tra le file e cm 25 sulla fila.

Malattie: i trattamenti antiparassitari vanno effettuati solo nel caso ci sia la manifestazione di malattie che potrebbero compromettere la produzione.

Disponibile nei formati le immagini sono puramente indicative

  • T4

    minipack da 4 piantine

    H: 60mm

    L: 100mm

    P: 100mm

  • T12

    minipack da 12 piantine

    H: 60mm

    L: 100mm

    P: 100mm

Iscriviti alla nostra Newsletter