logo
Cime di rapa Maceratese
Cavoli, Broccoli, Verze

Cime di rapa Maceratese

Varietà tipica

Da trapiantare

  • G
  • F
  • M
  • A
  • M
  • G
  • L
  • A
  • S
  • O
  • N
  • D

Prodotto non disponibile alla vendita online.
Acquistabile tramite i nostri Rivenditori

poche calorie ricche di calcio e vitamine

Varietà di cime di rapa di taglia medio-piccola a ciclo medio-tardivo 110-130 gg . Ortaggi autunno-vernini cespugliosi che non producono radici ingrossate come il cavolo rapa, ma di esse si consumano le foglie e le cime tenere o infiorescenze, conosciuti anche come friarielli o rapini , raccolte prima dello sboccio dei fiori . Le foglie sono lunghe, molto dentellete, verdi di sapore molto aromatico e particolare. Se viene cimata ricaccia molto velocemente. In cucina le foglie, le cime e i teneri gambi sono consumati come prelibato contorno sbollentate e condite o in ricette come orecchiette alle cime di rapa, stufate, con salsiccia, con pan grattato ecc. E' consigliato consumarle fresche dopo la raccolta o se conservate in frigo al massimo dopo 5-6 giorni. Ingrediente tradizionale nella cucina romana, palermitana e napoletana. .Informazioni nutrizionali: le cime di rapa mantengono tutte le proprietà benefiche se mangiate appena lessate e condite con olio e limone. Apporta al nostro organismo principalmente vitamina A, B e C, acido folico e una grande quantità di proteine. Sono quasi privi di calorie e possiedono proprietà disintossicanti e diuretiche.

Indicazioni per la coltivazione

Coltivazione: il trapianto in orto va effettuato da agosto a ottobre. Si adatta bene a tutti i tipi di terreni, ma preferisce terreni fertili e sciolti. Il clima ideale è quello autunnale-inverno mite.

Distanza di trapianto: cm 60 circa tra le fila, cm 40 circa sulla fila

Malattie: per informazioni e cura delle piante delle cime di rapa clicca qui

Guide alla coltivazione e allegati

Iscriviti alla nostra Newsletter
text