logo

da ottobre a febbraio

Pianta: erbacea perenne con bulbo sotterraneo.

Fioritura: giugno; fiori biancastri e a volte anche rosati.

Parte utilizzata: bulbi o “teste”.

Aroma: pungente e intenso.

Impiego: usato come condimento in numerosi piatti dai sughi, alle minestre, alle verdure, agli arrosti, ecc. Indicato in abbinamento con le pietanze ricche di grassi in quanto, stimolando la secrezione dei succhi gastrici, ne facilita la digestione.

Proprietà: efficace contro artriti, reumatismi, catarro, vermi intestinali, febbri; è un antisettico naturale che riesce a prevenire le malattie infettive. Ricco di vitamine e altre sostanze ad azione antiossidante. Non indicato per chi soffre di pressione bassa e irritazioni all’apparato digerente.

Raccolta: dissotterrare i bulbi quando la pianta presenta le foglie completamente secche ossia da aprile (Sud Italia) a giugno-luglio (Nord Italia) facendoli seccare al sole per una settimana. Successivamente verranno conservati appesi in trecce o in mazzi in luoghi bui, asciutti e arieggiati.

Indicazioni per la coltivazione

Densità di impianto: 20-30 cm tra le file e 12-15 cm sulla fila.

Guide alla coltivazione e allegati

Iscriviti alla nostra Newsletter
text