logo
Cipolla mezza campana rossa di Tropea
Cipolle, Aglio e Porri

Cipolla mezza campana rossa di Tropea

Varietà tipica, Novità, Gusto eccezionale, Gustoso dal sapore antico

Da trapiantare

  • G
  • F
  • M
  • A
  • M
  • G
  • L
  • A
  • S
  • O
  • N
  • D

Prodotto non disponibile alla vendita online.
Acquistabile tramite i nostri Rivenditori

da fine novembre a febbraio

La varietà della cipolla mezza campana rossa di tropea ha un sapore agrdolce, tenerissima ed è stata importata dagli antichi fenici. Da circa 2000 anni viene coltivata in grande quantità nella zona tirrenica calabrese adattandosi bene alle condizioni climatiche. La sua dolcezza è data dal terreno fresco e dalle temperature miti nel periodo invernale. Si sviluppa in maniera eretta con fogliame scuro. Produce bulbi a forma tronco conica (a mezza campana) di buona pezzatura rivestiti da una leggera tunica di colore rosso brillante con polpa carnosa e bianca. La cipolla mezza campana è a ciclo medio precoce e molto uniforme. Questa tipologia a diverse destinazioni d'uso: come cipollotto raccolto precocemente (bulbi sottili o poco ingrossati, togliere la tunica che li riveste e tagliare le code con taglio che varia da 20 a 40 cm); come cipolla da consumo fresco raccogliendola da metà maggio a metà giugno; come cipolla da serbo espirpandola e lasciandola per almeno sette-otto giorni nel terreno per poi essere conservata in luoghi asciutti e freschi. La cipolla rossa di tropea è riconosciuta a livello internazionale per la sua precocità, per il gusto eccezionale e unico e per il colore intenso delle tuniche che la rendono un prodotto IGP (INDICAZIONE GEOGRAFICA PROTETTA). In cucina sta alla base nella preparazione dei soffritti, è utilizzata anche come contorno, per insaporire i cibi, per preparare ricette tipiche e nelle focacce. Preparata anche al forno, tagliata a rondelle, impanata o no, o con pomodorino e formaggio, fritta o a filetti in boccette sott'olio.

Informazioni nutrizionali: il colore rosso è dato da un gruppo di pigmenti denominati antocianine che conferiscono salute all'organismo umano (antiossidanti). Contiene un'apprezzabile quantità di Calcio e di Vitamina C. Esercita inoltre azione diuretica, antisettica e vermifuga.

Scheda Tecnica

Indicazioni per la coltivazione

Coltivazione: si consiglia il trapianto da novembre a febbraio. Può essere coltivata bene sia in pianura che in montagna. Il terreno ha un ruolo fondamentale nella riuscita della cipolla infatti si consiglia il trapianto in terreni sciolti, permeabili e ben concimati evitando stallatico (perchè può indurre marciumi dei bulbi). Utilizzare prodotti minerali a lenta cessione da spargere nel terreno prima del trapianto, integrando in copertura concimi a pronta assimilazione dopo 3 settimane dal trapianto. Predilige una posizione soleggiata. La cipolla soffre i ristagni idrici, terreni troppo acidi o troppo alcalini. Si adatta bene a qualsiasi clima sia a quello temperato-caldo che a quello rigido-invernale. 

Distanze di trapianto: tra le file 20-25 cm e sulla fila 10-15 cm. 

Malattie: per informazione sulle cure e malattie della cipolla clicca qui

Guide alla coltivazione e allegati

Iscriviti alla nostra Newsletter
text