logo

da agosto a novembre

Il senapo selvatico è una pianta spontanea rustica , di crescita rapida con facile coltivazione che assomiglia molto alla cima di rapa, ma ha le foglie più tenere con sapore gradevole e delicatamente piccante. La pianta può raggiungere un'altezza di 40-60 cm con foglie aromatiche oblunghe coperte da una sottile peluria. Il senapo viene coltivato sia per la raccolta delle foglie che per la raccolta dei semi di colore giallo, rotondi e di 2 mm di diametro. Dalla lavorazione dei semi, uniti ad altri ingredienti, si ottiene una salsa giallastra (la mostarda o senape) molto apprezzata nel campo culinario; ottima per accompagnare bolliti e per preparazione di gustosi panini imbottiti.

Sicuramente l'avrete mangiata come da tradizione in "sausizza e sinapu" (salsiccia e senapo), che a nostro avviso è buonissima, condita con del peperoncino, dell'aglio verde e dell'ottimo olio d'oliva. 

Scheda Tecnica

Indicazioni per la coltivazione

Coltivazione: si consiglia il trapianto da settembre a novembre in pieno campo. Ama il clima temperato ma resiste bene al freddo rigido. Il senapo si adatta a qualsiasi tipo di terreno con esposizioni soleggiate o di mezz'ombra. 

Distanze di trapianto: tra le file 25-40 cm

Guide alla coltivazione e allegati

Iscriviti alla nostra Newsletter
text