logo

da febbraio a novembre

Il sedano è originario della zona mediterranea ed è uno degli ortaggi che non può mancare nella coltivazione degli orticelli familiari. La pianta ha un ciclo annuale ed è molto vigorosa, può raggiungere 80-100 cm di altezza, con una grande potenzialità produttiva. Internodi medi di colore verde scuro brillante. Le coste sono tenere,croccanti, lievemente rigate e arrotondate, resistenti a diventare spugnose e alla salita a seme. Del sedano vengono consumate le varie parti della pianta per aromatizzare minestre, zuppe o consumato crudo nelle insalate. Si possono consumare pure i semi per preparare infusi rilassanti e anti-stress.

Informazioni nutrizionale: il sedano è ricco di fosforo, magnesio, potassio, calcio, Vitamina A, C, E e K. Contiene una sostanze chiamata Luteolina che è  un antiossidante che svolge un’azione protettiva per il cervello. Possiede proprietà diuretiche, carminative, depurative, espettoranti, contrasta il colesterolo, aiuta a regolare la pressione del sangue.

Scheda Tecnica

Indicazioni per la coltivazione

Terreno: si adatta bene in terreni di medio impasto , profondi, fertili e freschi. E' sconsigliato un terreno troppo compatto o troppo sciolto (soggetti più spesso di carenze idriche e nutrizionali)

Irrigazioni: il sedano è molto esigente di acqua, senza esagerare con il dosaggio ed evitando i ristagni idrici.

Clima: preferisce quello temperato.

Esposizione: predilige una posizioni soleggiate

Distanze di trapianto: tra le file 40-60 cm e sulla fila 15-20 cm.

Malattie: per avere più informazioni riguardanti le malattie del sedano clicca qui 

Guide alla coltivazione e allegati

Iscriviti alla nostra Newsletter
text